Archivio mensile:ottobre 2015

Dubai futuro ed eccessi

Dubai è una realtà sicuramente affascinante, un mondo che sembra avvolto da una sorta di bolla speculativa e volta all’ottimismo, Dubai è il luogo degli eccessi dove il grande è un concetto pienamente espresso in alcune opere architettoniche realizzate sul luogo.
Una nazione ricca di scambi di tipo commerciale, dove l’uomo d’affari è invogliato a trattare le sue cose, può sicuramente fruire di un contesto molto lussuoso e in linea con le esigenze anche della personalità più capricciosa, l’ottimismo è anche una scelta dell’attuale reggenza.
La crisi sembra una parola molto lontana dagli standard di Dubai, l’attuale reggenza guarda con fiducia e ottimismo al futuro, cercando sempre di più di attrarre gli investimenti stranieri, infatti non è solo il petrolio a interessare questo piccolo stato estremamente ricco, dove la crisi sembra non arrivare mai.
Il mercato immobiliare è uno dei più ricchi e vivaci, molte persone influenti e ricche, decidono magari di investire dei soldi a Dubai, comprando degli appartamenti e circondandosi di ogni possibile lusso, Dubai è anche la capitale dei progetti architettonici che fanno del lusso e dell’esagerazione il centro di tutto.
L’immobiliare è un mercato che in anni passati ha conosciuto alti e bassi, nel 2009/2010 la capitale è stata attraversata da una crisi notevole, in quel momento sembra proprio che il centro della ricchezza si fosse spostato verso altri luoghi, poi il mercato si è ripreso, invertendo quel processo negativo.
Cosa bolle in pentola oggi a Dubai? Sembra proprio che non esista limite all’eccesso, infatti un progetto architettonico faraonico è quello che viene previsto per il futuro, parliamo di Mall of the World, la prima città climatizzata al mondo, un progetto che dovrebbe riguardare una superficie pari a 4 milioni e mezzo di metri quadrati.
Prevista anche la costruzione di una cupola che prevede al suo interno un parco, Dubai guarda al futuro con ottimismo e fiducia, realizzando e costruendo sogni.